LIBIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Libia: Pentagono, “prove che il gruppo russo Wagner abbia minato Tripoli”

Roma, 15 lug 13:21 - (Agenzia Nova) - Il Comando degli Stati Uniti per l’Africa (Africom) afferma di avere “prove evidenti che il gruppo Wagner, sponsorizzato e impiegato dalla Russia, ha deposto mine antiuomo e ordigni esplosivi improvvisati (Ied) dentro e intorno Tripoli, violando ulteriormente l'embargo sulle armi delle Nazioni Unite e mettendo in pericolo la vita di innocenti libici”. Il sito web del comando del Pentagono che si occupa di Africa ha pubblicato delle fotografiche che mostrano trappole esplosive e campi minati collocati intorno alla periferia di Tripoli fino a Sirte. “Il gruppo Wagner sponsorizzato dallo Stato russo sta dimostrando un totale disprezzo per la sicurezza e la sicurezza dei libici", ha affermato il generale del Corpo dei Marines Bradford Gering, direttore generale delle operazioni di Africom. "Le tattiche irresponsabili del gruppo Wagner prolungano i conflitti e sono responsabili della sofferenza inutile e della morte di civili innocenti. La Russia ha il potere di fermarli, ma non la volontà". (segue) (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE