USA

 
 
 

Usa: il dipartimento di Stato respinge le richieste di Pechino su Mar Cinese Meridionale

New York, 14 lug 02:50 - (Agenzia Nova) - L'amministrazione degli Stati Uniti ha respinto quasi tutte le richieste marittime della Cina nel Mar Cinese Meridionale, e ha accusato Pechino di "fare il prepotente" con i suoi vicini per controllare le risorse in quell'area. Lo riporta il sito "Usa Today", secondo cui il cambiamento della politica statunitense rischia di infiammare ulteriormente le tensioni tra Stati Uniti e Cina e potrebbe provocare misure di ritorsione da parte di Pechino. La decisione, annunciata dal segretario di Stato Mike Pompeo, arriva in un momento in cui Washington e Pechino sono in disaccordo su numerose questioni geopolitiche, dal commercio alla pandemia di coronavirus. La Cina ha rivendicato con forza la sovranità sul Mar Cinese e il suo enorme potenziale di petrolio e gas naturale non sfruttato. Pechino usa l'intimidazione per minare i diritti sovrani degli Stati costieri del sud-est asiatico nel Mar Cinese Meridionale, ha detto Pompeo in una dichiarazione di lunedì. "Stiamo facendo chiarezza: le rivendicazioni di Pechino sulle risorse offshore in gran parte del Mar Cinese Meridionale sono completamente illegali, così come la sua campagna di bullismo per controllarle", ha aggiunto il segretario di Stato. (Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE