BANKITALIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Bankitalia: Uif, tutela legalità è essenziale per far ripartire il paese (2)

Roma, 01 lug 12:43 - (Agenzia Nova) - La situazione di grave necessità che ha colpito tanti cittadini, ha continuato Clemente, favorisce l’attivismo della criminalità organizzata nell’occupare spazi ritenuti non coperti dall’intervento dello Stato e ampliare in tal modo la penetrazione nel tessuto sociale con offerte di sostegno finanziario e protezione in cambio di servizi illegali e omertà. “Rischi rilevanti possono derivare dall’acquisizione illecita delle varie forme di sussidi pubblici a sostegno dei cittadini e delle imprese disposte dalle recenti normative nazionali e regionali: possono emergere casi di collusioni di funzionari pubblici, di persone politicamente esposte o di imprese a questi collegate, volte a favorire l’accesso ai fondi anche in assenza dei requisiti richiesti, e potrebbe anche ampliarsi l’area del fenomeno delle frodi nei confronti dello Stato, attuate mediante false attestazioni di possesso dei requisiti previsti per l’erogazione degli aiuti”, ha spiegato, sottolineando che le infiltrazioni criminali nel sistema produttivo rappresentano il rischio più grave, per l’effetto di contagio sulle filiere e i danni permanenti al funzionamento dei mercati e della concorrenza. La crisi di liquidità in cui versano le imprese, ha aggiunto, le rende facili prede di acquisizioni della proprietà o del controllo soprattutto da parte della criminalità organizzata, che dispone di ampie riserve di fondi derivanti da attività illegali. Un contributo significativo, secondo il direttore, potrebbe arrivare dalle pubbliche amministrazioni. (segue) (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE