LIBIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Libia: Haftar blocca i pozzi petroliferi ma provoca la dura reazione degli Usa (5)

Tripoli, 13 lug 12:53 - (Agenzia Nova) - Secondo quanto appreso da “Agenzia Nova”, da due diverse fonti vicine al dossier, l’accordo per la riapertura dei pozzi è stato raggiunto da giorni. Si tratta in realtà di una controproposta a una richiesta precedentemente avanzata dalle forze del generale Haftar e che va toccare il cuore della contesa: il conto su cui dovranno essere versati i proventi delle esportazioni petrolifere. Il piano della Noc prevede infatti l’apertura di un conto corrente in Libia “bloccato” dalla stessa compagnia petrolifera per un periodo di almeno quattro mesi. Durante questo arco temporale, le parti libiche dovrebbero trovare un accordo sulla distribuzione dei proventi fra le tre regioni storiche del paese: Fezzan (sud-ovest), Tripolitania (ovest) e Cirenaica (est). La richiesta di Haftar e dei suoi sponsor per la riapertura dei pozzi è invece quella di aprire un conto corrente all’estero dove depositare i proventi petroliferi. Una proposta giudicata però inaccettabile a Tripoli anche per una questione di sovranità nazionale. (segue) (Lit)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE