INDIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

India: coronavirus, oltre 23 mila decessi e quasi 880 mila casi dopo aumento di 28.701 (3)

Nuova Delhi, 13 lug 10:35 - (Agenzia Nova) - Dall’8 giugno (fase 1) è iniziata una graduale ripresa delle attività: hanno potuto riaprire i luoghi di culto, gli alberghi, i ristoranti e i centri commerciali. Dal primo luglio (fase 2) è iniziato un progressivo ampliamento dei voli interni e dei collegamenti ferroviari per passeggeri, mentre resteranno sospesi fino al 15 luglio i voli internazionali; il coprifuoco notturno è stato accorciato di un’ora, con inizio alle 22 invece che alle 21 e termine alle 5; i negozi possono accogliere più di cinque persone alla volta se viene garantito il rispetto del distanziamento sociale; i centri di formazione governativi potranno operare dal 15 luglio mentre le scuole e gli altri istituti di istruzione rimarranno chiusi fino al 31. Gli esami universitari sono stati autorizzati, ma oggi il Territorio di Nuova Delhi ha deciso di cancellarli. Fuori dalle zone di contenimento sono permesse tutte le attività tranne quelle di ferrovie metropolitane, cinema e teatri, palestre e piscine, parchi di divertimenti e altri luoghi di intrattenimento; ancora sospesi eventi sociali, politici e culturali e funzioni religiose, le cui date di ripresa (fase 3) saranno valutate separatamente. Ai soggetti vulnerabili – persone con più di 65 anni, persone affette da diverse patologie, minori di dieci anni e donne incinte – è ribadita la raccomandazione di rimanere a casa, salvo che per le necessità essenziali. È consigliato l’uso dell’applicazione di telefonia mobile per il tracciamento Aarogya Setu. 
 (Inn)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE