INDIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

India: molestie, l’accusatrice del giudice capo della Corte suprema ricorre in appello

Nuova Delhi, 16 mag 2019 16:21 - (Agenzia Nova) - L’ex dipendente della Corte suprema dell’India che ha accusato il giudice capo, Ranjan Gogoi, di molestie sessuali e licenziamento arbitrario, ricorrerà in appello contro l’archiviazione delle accuse da parte di una commissione interna. Lo ha annunciato il suo avvocato, Prashant Bhushan, spiegando che è previsto un meccanismo di ricorso nella stessa Corte. La donna ha presentato una dichiarazione giurata di 22 pagine il 19 aprile in cui ha denunciato comportamenti impropri avvenuti in due occasioni, il 10 e l’11 ottobre 2018, seguiti, dopo la sua resistenza, a una “persecuzione” sotto forma di trasferimenti, di un’azione disciplinare, di una sospensione e infine del licenziamento. Gogoi ha respinto le accuse come “false” e volte a destabilizzare la massima autorità giudiziaria a causa delle “questioni sensibili” al suo esame. (segue) (Inn)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE