SPECIALE DIFESA

 
 
 

Speciale difesa: Iran, rapporto aviazione civile, errore di configurazione di un radar causa dell'abbattimento dell'aereo ucraino

Beirut, 13 lug 13:15 - (Agenzia Nova) - Un errore umano e la conseguente configurazione erronea di un radar militare sono all'origine dell'abbattimento di un Boeing ucraino l'8 gennaio in Iran. Lo riferisce il quotidiano libanese "L'Orient Le Jour" citando un rapporto dell'Aviazione civile iraniana. Secondo il rapporto, "c'è stata una mancanza legata a un errore umano nel seguire la procedura" di settaggio di un radar avrebbe portato a "un errore di 107 gradi" che ha impedito di tracciare correttamente la traiettoria degli oggetti rientranti nella sua copertura. Quest'errore iniziale "è all'origine di una concatenazione pericolosa che certamente avrebbe potuto essere gestita se le misure opportune fossero state prese", ma - sempre secondo il rapporto - altri errori sono stati commessi nei minuti successivi. L'aviazione iraniana afferma infatti che malgrado le informazioni sbagliate di cui disponeva, l'operatore del radar avrebbe potuto identificare l'obiettivo come un aereo di linea, il che tuttavia non è accaduto. Nel rapporto si evidenzia altresì che il primo dei due missili lanciati contro l'aereo sia stato puntato da un operatore della difesa antiaerea "senza che questi avesse ricevuto alcun riscontro dal centro di coordinamento" da cui dipendeva, mentre il secondo missile è stato lanciato trenta secondi dopo tenendo conto "della continuazione della traiettoria dell'obiettivo puntato".
L'8 gennaio, il volo 752 della Ukraine International Airlines diretto a Kiev si è schiantato poco dopo essere partito dall'aeroporto Imam Khomeini di Teheran. Nell’incidente sono deceduti i tutti i 176 passeggeri e i membri dell'equipaggio. L'esercito iraniano ha ammesso di aver abbattuto per errore l'aereo, decollato mentre era in corso il lancio di missili balistici contro due basi statunitensi in Iraq, confondendolo con un missile da crociera ostile. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE