MEDITERRANEO

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Mediterraneo: ministri Esteri Grecia e Cipro assicurano posizione costruttiva contro “provocazioni” turche

Atene, 03 lug 18:47 - (Agenzia Nova) - Laddove la Turchia agisce in modo destabilizzante, Grecia e Cipro “lavorano in maniera costruttiva". Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri greco Nikos Dendias al termine dell’incontro con l’omologo cipriota Nikos Christodoulides, oggi in visita ad Atene. Dendias ha affermato che la questione del comportamento turco sarà esaminata a fondo nella prossima riunione del Consiglio dei ministri degli Affari esteri dell'Ue, in programma il prossimo 13 luglio, perché "la provocazione turca sta toccando i principi su cui si basa l'Unione europea". Secondo quanto riferito in un comunicato dalla diplomazia greca, i due ministri hanno discusso dei recenti sviluppi nella regione e dell'attuale posizione “provocatoria” di Ankara in Iraq e Libia che starebbe “destabilizzando l'intera regione". "La Grecia e Cipro, in quanto membri dell'Ue, la cui sovranità è abusata dalla posizione provocatoria turca, hanno ripetutamente sollevato la questione alla famiglia europea che, da parte sua, ha ripetutamente condannato la posizione turca e ha imposto sanzioni e chiesto alla Turchia di rispettare le regole del diritto internazionale”, ha osservato Dendias. “La Turchia ha annunciato ulteriori attività esplorative (nel Mediterraneo) che, se sostenute, accenderanno la miccia nella regione. Se la Turchia considerasse di trasformare la Grecia in un'isola all'interno di un turco lago o mare, dovrebbe dimenticarlo", ha affermato Dendias. (segue) (Gra)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE