CORONAVIRUS

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Coronavirus: 144.628 morti in America latina (8)

Buenos Aires, 13 lug 09:58 - (Agenzia Nova) - Il governo uruguaiano di Luis Lacalle Pou ha chiuso le frontiere con il Brasile, eccezion fatta per i residenti nelle zone di confine e con l’Argentina. A tutti gli stranieri in entrata verrà chiesta prova recente del test, con esito negativo. Contati sin qui 987 casi di contagio e 31 morti. L’Uruguay, tra i pochi paesi a non aver varato serrate generali, ha già avviato una riapertura progressiva delle scuole, mentre sono state rinviate a ottobre le elezioni municipali. In Paraguay, dove si registrano 2.948 casi e 22 decessi, dall’8 giugno si contano meno contagi che persone guarite. Il governo ha avviato un piano di progressivo allentamento della quarantena con l'apertura scaglionata dei settori produttivi e valutazioni a intervalli di 21 giorni. Le prime a ripartire sono state le industrie, i servizi alla persona, le prestazioni artigianali, gli studi professionali e le officine, poi è venuta la volta di negozi e centri commerciali. Rinviate di un anno le elezioni municipali. (Abu)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE