USA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Usa: Russiagate, ex procuratore speciale Mueller difende indagini, “Stone resta un pregiudicato” (3)

New York, 12 lug 11:12 - (Agenzia Nova) - “Ora abbiamo un quadro dettagliato dell’interferenza della Russia nelle elezioni presidenziali del 2016”, sostiene Mueller, rivendicando il lavoro svolto. “L’ufficio del consulente speciale ha identificato due operazioni principali dirette alle nostre elezioni: l’hacking e il dumping di dati delle e-mail della campagna di Clinton e una campagna di social media online per denigrare la candidata democratica. Abbiamo anche identificato numerosi legami tra il governo russo e il personale della campagna Trump, tra cui Stone”, sintetizza l’ex responsabile delle indagini. “Non abbiamo stabilito che i membri della campagna di Trump abbiano cospirato con il governo russo nelle sue attività. L’inchiesta, tuttavia, ha stabilito che il governo russo ha percepito che avrebbe potuto trarre beneficio da una presidenza Trump e ha lavorato per assicurarsi tale risultato. Ha inoltre stabilito che la campagna contava di beneficiare elettoralmente delle informazioni rubate e divulgate attraverso le iniziative russe”, aggiunge, sottolineando che il compito è stato lungo e complesso. “Sulla base del nostro lavoro, otto persone si sono dichiarate colpevoli o sono state giudicate colpevoli al processo e più di due dozzine di individui ed entità russi, tra i quali alti funzionari dell’intelligence russa, sono stati accusati di crimini federali”, ricorda Mueller. (segue) (Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE