SPECIALE DIFESA

 
 
 

Speciale difesa: Libia, Guerini, necessario mantenere la presenza dell’Italia sul terreno

Roma, 26 giu 13:45 - (Agenzia Nova) - Per l’Italia è quanto mai importante e necessario mantenere la presenza sul terreno in Libia. Lo ha detto il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, presso l'Aula di Montecitorio, davanti alle commissioni riunite Esteri e Difesa di Camera e Senato sulla partecipazione dell’Italia alle missioni internazionali nell’ambito dell’esame delle deliberazioni adottate dal Consiglio dei Ministri il 21 maggio 2020. “La situazione libica è ben nota. La tensione tra Gna e Lna (Governo di accordo nazionale e Esercito nazionale libico) continua con l’intervento di attori esterni a supporto delle fazioni in contrapposizione. Mentre prosegue lo sforzo della nostra diplomazia nei confronti di tutti gli attori coinvolti (istituzioni libiche, Turchia, Egitto, Emirati) nel tentativo di scongiurare la continuazione dello scontro militare alimentato dalle ingerenze esterne è, pertanto, quanto mai importante e necessario mantenere la nostra presenza sul terreno”, ha detto Guerini. Questo, secondo il ministro, ha un duplice scopo: “Tenerci pronti, in caso la situazione precipiti, a proteggere i nostri interessi e a tutelare il personale italiano variamente presente nel Paese; mantenere un canale preferenziale di dialogo a supporto degli interessi nazionali con i libici, monitorando nel contempo l’evoluzione della situazione soprattutto in relazione alla crescente impronta di Ankara”. (Asc)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE