COREA DEL NORD-USA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Corea del Nord-Usa: Kim Yo-jong, improbabile nuovo summit entro la fine dell’anno

Pyongyang, 10 lug 05:41 - (Agenzia Nova) - L’organizzazione di un nuovo summit tra i leader di Stati Uniti e Corea del Nord entro la fine del 2020 è improbabile, a meno che Washington muti il proprio atteggiamento nei confronti di Pyongyang. Lo ha dichiarato oggi, 10 luglio, la sorella del leader nordcoreano Kim Jong-un, Kim Yo-jong, commentando gli sforzi diplomatici in tal senso intrapresi da Corea del Sud e Stati Uniti, e le parole di apertura al dialogo recentemente pronunciate dal presidente Usa Donald Trump. Kim, citata dall’agenzia di stampa ufficiale “Korean Central News Agency” (“Kcna”), ha dichiarato che la Corea del Nord non può permettersi di proseguire la denuclearizzazione in un contesto di stallo del dialogo con gli Stati Uniti. Nei giorni scorsi Seul ha sollecitato l’inviato speciale Usa per la Penisola coreana, Stephen Biegun, ad intensificare gli sforzi diplomatici per riavviare il dialogo sulla denuclearizzazione con il Nord. Biegun, in visita in Corea del Sud, ha incontrato funzionari sudcoreani anche ieri, per discutere iniziative tese a rilanciare il “processo di pace” nella Penisola coreana, ha dichiarato l’ufficio del presidente sudcoreano Moon Jae-in. Le dichiarazioni di Kim Yo-jong sono state colte positivamente da Seul, che secondo la stampa sudcoreana vi ha colto un’apertura condizionata. (segue) (Git)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE