SPECIALE INFRASTRUTTURE

 
 
 

Speciale infrastrutture: Russia, Norilsk Nickel contesta entità danno derivante da una fuoriuscita carburante

Mosca, 08 lug 16:45 - (Agenzia Nova) - Norilsk Nickel, secondo quanto riferito dal principale azionista dell'azienda Vladimir Potanin (Interros, conglomerato russo controllato da Potanin, possiede il 34,6 per cento di Norilsk Nickel) ha investito 5 miliardi di rubli (64 milioni di euro) per neutralizzare le conseguenze dell'incidente che ha interessato i fiumi circostanti e che altri 13 miliardi di rubli (circa 166 milioni di euro) saranno stanziati per ispezionare le infrastrutture del gruppo ed evitare che si ripetano nuovi disastri ambientali. Norilsk Nickel destinerà 2,5 miliardi di rubli quest'anno per controllare altre strutture dell'azienda, mentre nel 2021 sono inoltre previsti ulteriori 11 miliardi (32 e 141 milioni di euro). In un primo incontro online con il presidente russo Vladimir Putin, l'imprenditore ha promesso di ripristinare a proprie spese le condizioni antecedenti all'incidente. Il capo dello Stato, dopo aver criticato la lentezza nella diffusione delle informazioni in merito all'incidente e al successivo intervento per contenerne i danni, ha affermato che il problema principale è stata l'assenza di manutenzione delle infrastrutture, un'attività che avrebbe permesso di prevenire il danno. Il gruppo Norilsk Nickel è al centro di altri scandali legati alla gestione del territorio circostante le attività produttive del gruppo. Di recente, nella stessa area, sono stati individuati sversamenti riconducibili a società del gruppo controllato da Potanin. Ambientalisti e giornalisti, hanno denunciato le attività sistematiche di scarico di un impianto di arricchimento nel fiume Kharaelakh che si immette nel lago Pjasino, lo stesso colpito dall'incidente del 29 maggio. Attualmente, l'acqua è contaminata da metalli pesanti, acido solforico e tensioattivi. (Rum)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE