SPECIALE DIFESA

 
 
 

Speciale difesa: Camerun, governo, informazioni su colloqui con separatisti anglofoni "non in linea con la realtà"

Yaoundé, 07 lug 13:45 - (Agenzia Nova) - Il prefetto del dipartimento di Yaoundé, Jean Claude Tsila, ha sottolineato che è il terzo episodio di questo genere a verificarsi nelle ultime settimane, e che l'attacco non è stato per il momento rivendicato. Secondo il sito di informazione "Camer.be" l'esplosione avrebbe lasciato diverse persone gravemente ferite, ma nessun morto. L'esercito è stato allertato e lo schieramento delle forze armate rafforzato nella capitale. Già lo scorso novembre il prefetto Tsila aveva espresso preoccupazione per l'aumento dell'insicurezza nella zona, con episodi di brigantaggio ed attacchi simili a quest'ultimo, per i quali sono sospettati i militanti indipendentisti delle regioni anglofone del Camerun, il Nordovest ed il Sudovest. Lo scorso 18 giugno l'esercito del Camerun annunciava di aver ucciso 24 combattenti separatisti nel quadro di un'offensiva tenuta nelle regioni anglofone del paese, al confine con la Nigeria. Lo ha riferito ai media locali il generale dell'esercito Valere Nka, spiegando che 13 separatisti sono stati uccisi in un'operazione durata cinque giorni, mentre altri undici sono stati neutralizzati durante un attacco sferrato ad una base ribelle. In questo contesto è morto anche un militare dell'esercito. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE