FRANCIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Francia: genocidio ruandese, domani Kabuga torna a comparire dinanzi alla Corte d'appello di Parigi

Parigi, 26 mag 16:08 - (Agenzia Nova) - E' prevista domani alla Corte d'appello di Parigi l'udienza sul caso di Felicien Kabuga, il "finanziere" del genocidio del 1994, nel quale in Ruanda furono massacrate 800 mila persone, prevalentemente di etnia tutsi. Dopo aver aggiornato la breve udienza della scorsa settimana, ai giudici della Corte spetta ora convalidare il mandato di arresto internazionale emesso a carico di Kabuga dal Meccanismo delle Nazioni Unite in carica dei fascicoli del Tribunale penale internazionale per il Ruanda (Ictr), le cui attività sono state archiviate nel 2015. A ventisei anni di distanza dagli eventi del genocidio, l'87enne Kabuga è ritenuto dagli inquirenti la principale mente dell'accaduto, con l'accusa di aver diretto dai microfoni della famigerata "Radio Mille Colline" l’appello al massacro degli “scarafaggi” tutsi e di aver coordinato la raccolta del Fondo di difesa nazionale per finanziare la logistica e le armi dei militari hutu Interahamwe, la più grande delle milizie ruandesi creata nel 1992 dal Movimento rivoluzionario nazionale per lo Sviluppo (Mrnd), il partito dell'allora presidente Juvenal Habyarimana. Ricercato dal 1997 con l’accusa di crimini di guerra e contro l’umanità, l'uomo è stato arrestato dalla polizia francese il 16 maggio nella periferia parigina di Asnieres sur Seine, dove viveva da anni sotto falso nome con la complicità dei figli. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE