USA

 
 
 

Usa: Trump chiede a Bubba Wallace di scusarsi per "l’imbroglio" del cappio

New York, 07 lug 01:41 - (Agenzia Nova) - Dopo due settimane dall'incidente, il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, è tornato sopra alla vicenda trovata nel garage di Bubba Wallace, l'unico pilota afroamericano della Nascar. Lo ha fatto con tweet: “Bubba Wallace ha chiesto scusa a tutti quei grandi piloti e commissari della Nascar che lo hanno aiutato e si sono schierati al suo fianco per poi scoprire che era stato tutto un inganno?”. Il cappio era stato rinvenuto nel garage non da Wallace, ma dai suoi meccanici, che avevano dato l’allarme. Erano i giorni delle massime tensioni dopo l’omicidio di George Floyd a Minneapolis. Wallace aveva avanzato la richiesta, subito accolta dalla Nascar, di bandire dai circuiti le bandiere confederate. Il cappio appeso nel garage, in Alabama, era sembrata una minaccia in stile Ku Klux Klan. Era scattata subito una mobilitazione e l’intero paddock ha scortato simbolicamente Wallace in pista per dimostrargli il suo appoggio. È stata aperta un’indagine della Fbi che ha concluso però che quel cappio era lì appeso almeno da ottobre, e che a quel tempo nessuno poteva prevedere che il garage sarebbe stato assegnato a Wallace. L’uso della parola “inganno” nel tweet da parte di Trump (o del suo staff) suggerisce però che ci fosse un piano. La portavoce della Casa Bianca, Kayleigh McEnany defended ha successivamente difeso in un briefing il messaggio di Trump.
(Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE