FASE 2

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Fase 2: Viminale, aumentano i reati informatici (+12,5 per cento), calano furti e rapine

Roma, 06 lug 20:00 - (Agenzia Nova) - Sono 645.203 i reati commessi nel periodo gennaio-maggio 2020 contro i 953.002 dell'analogo periodo 2019, con una flessione quindi del 32,3 per cento. E' quanto risulta - si legge sul sito web del Viminale - dal Report della direzione centrale della Polizia criminale. Si riducono, in particolar modo, i furti (-43,8 per cento) e le rapine (-34,6 per cento). In controtendenza i reati informatici che passano dai 6.475 commessi nel 2019 ai 7.283 nel 2020 (+12,5 per cento). Le truffe e le frodi informatiche fanno registrare, invece, una flessione del 14,3 per cento, comunque minore rispetto a quella registrata dagli altri reati. Il numero dei reati commessi ha fatto registrare una riduzione del 54,3 per cento nel periodo marzo-aprile 2020 in cui sono state applicate le misure di lockdown. (segue) (Rin)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE