FINESTRA SUL MONDO

 
 
 

Finestra sul mondo: Spagna, settori del commercio e del turismo contro il piano di ripartenza del governo

Madrid, 30 apr 11:29 - (Agenzia Nova) - In ampi strati del tessuto imprenditoriale, in particolare turismo e commercio, c'è grande "delusione e preoccupazione" nei confronti del piano del governo spagnolo per riattivare i settori paralizzati dallo stato di allarme. La sorpresa principale - scrive il quotidiano "La Vanguardia" - è stata quella di non trovare misure aggiuntive a supporto dei settori che andranno ad aprire con pesanti limitazioni. "Disastro" è la parola più ripetuta tra i vari datori di lavoro, mentre cresce la paura che la crisi possa portare ad una massiccia chiusura delle aziende. Particolarmente critiche sono state le compagnie alberghiere e di accoglienza turistica, secondo i quali il documento annunciato dal premier Pedro Sanchez "non fornisce risposte al primo settore economico del paese", uno dei più colpiti dalla crisi causata dal coronavirus e con peggiori prospettive di ripresa a medio termine. Il governo ha presentato il 28 aprile il “Piano per la transizione verso una nuova normalità”, senza fornire date precise per la riapertura di negozi, spiagge o bar, come accade in altri paesi. Il governo spera infatti di raggiungere la "nuova normalità", con limitazioni dovute alla presenza del virus, entro giugno e salvare così l'estate, in un paese in cui il turismo occupa il 12 per cento del Pil. Il governo ha illustrato quattro diverse fasi, durante le quali la riapertura degli esercizi commerciali e di altre attività sarà valutata in base ai progressi nel calo dei contagi e del contenimento dell’epidemia. (Sit)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE