USA

 
 
 

Usa: Casa Bianca, "chiara condanna" a violenza in messaggio Trump censurato da Twitter

New York, 29 mag 20:42 - (Agenzia Nova) - Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, non ha "glorificato" la violenza ma l'ha "chiaramente condannata". È quanto precisa la Casa Bianca, commentando in un messaggio pubblicato sul proprio profilo Twitter, le polemiche nate dal blocco posto a un "tweet" del presidente sui recenti fatti di violenza in Minnesota. Il profilo della Casa Bianca avverte quindi Jack Dorsay, cofondatore e presidente esecutivo di Twitter, che il social "è un editore e non una piattaforma". Nella serata di giovedì, Trump ha firmato un ordine esecutivo che potrebbe aprire le porte ai regolatori federali per punire Facebook, Google e Twitter per il modo in cui sorvegliano i contenuti online. La polemica, ultima di un botta e risposta che non si prevede finire a breve, nasceva dalla censura apposta da Twitter al messaggio pubblicato questa mattina da Trump, definito una incitazione alla violenza. Le proteste seguite alla morte per asfissia di un manifestante afroamericano, George Floyd, avevano causato nella notte severi scontro nella centrale di polizia della città del Minnesota. “Non posso restare a guardare quello accade a una grande città americana, Minneapolis. Un’assenza totale di leadership. O il debolissimo sindaco radicale Jabob Frey riporta la città sotto controllo, o invierò la Guardia nazionale e farò io il lavoro”, ha commentato Trump. Nella seconda parte del suo messaggio, poi censurata da Twitter, il presidente scrive: “Questa teppaglia sta disonorando la memoria di George Floyd, e io non lascerò che accada. Ho appena parlato con il governatore Tim Walz e gli ho detto che l’esercito è al suo fianco. Se ci saranno difficoltà assumeremo il controllo, ma quando il saccheggio inizia, le armi sparano”. Twitter ha deciso di moderare quest’ultimo tweet, lasciando tuttavia agli utenti la possibilità di visualizzarlo: “Questo Tweet ha violato le Regole di Twitter sull'esaltazione della violenza. Tuttavia, abbiamo deciso di non oscurarlo poiché potrebbe essere di pubblico interesse”. (Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE