SERBIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Serbia: Calzedonia, sicurezza sanitaria e accelerazione ripresa in stabilimenti nel paese (2)

Belgrado, 30 giu 13:30 - (Agenzia Nova) - Da inizio maggio, in concomitanza con la riapertura del paese, turni e capacità produttive sono tornate ai livelli di prima dell'emergenza. Sono inoltre stati ripristinati i piani di assunzione di personale per completare i progetti di investimento delle fabbriche site in Kula e Kikinda, parallelamente alle iniziative di selezione del personale sempre attive negli stabilimenti principali. Il numero di dipendenti, durante il periodo di emergenza, è rimasto invariato e si stima una ulteriore crescita che porterà a superare i 4 mila dipendenti. Il gruppo italiano, capitanato da Sandro Veronesi, è presente in Serbia dal 2008, anno in cui è stato aperto il training center a Sombor. Dopo pochi mesi di attività il partenariato con la Serbia e le capacità industriali del gruppo hanno dato evidenti riscontri positivi. Questo ha convinto la dirigenza ad espandere la presenza negli ultimi 10 anni fino ad arrivare alla configurazione attuale con 5 stabilimenti produttivi: Fiorano Sombor (confezione), Fiorano Kula (confezione), Gordon Subotica (confezione), Gordon Kikinda (confezione), Flash Apatin (tessitura e tintoria). (Seb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE