USA

 
 
 

Usa: l'ex candidato alle primarie repubblicane Herman Cain positivo al coronavirus

New York, 02 lug 23:04 - (Agenzia Nova) - L'ex candidato alla nomination repubblicana del 2012, Herman Cain, si è ammalato di coronavirus ed è ricoverato in un ospedale dell'area di Atlanta, secondo un comunicato pubblicato sul suo account Twitter. Cain, un collaboratore del Newsmax, è stato ricoverato ieri dopo aver avuto sintomi abbastanza gravi da richiedere il ricovero in ospedale e oggi è risultato positivo. Cain, in qualità di co-presidente di Black Voices for Trump, è stato uno dei surrogati al raduno del presidente Donald Trump del 20 giugno a Tulsa, Oklahoma. "Onestamente non abbiamo idea di dove l'abbia contratta. Mi rendo conto che la gente speculerà sul raduno di Tulsa, ma Herman ha viaggiato molto la settimana scorsa, anche in Arizona, dove i casi sono in aumento. Non credo che ci sia modo di risalire all'unico contatto specifico che gli ha causato l'infezione. Non lo sapremo mai", ha detto oggi Dan Calabrese, che è editore di HermanCain.com dal 2012, in un post sul sito di Cain. Almeno otto membri dello staff di Trump che hanno partecipato al rally di Tulsa sono risultati positivi al coronavirus. Caine, ex amministratore delegato di Padrino Pizza, partecipò alle primarie del Partito repubblicano nel 2011. Dopo circa sette mesi, abbandonò la corsa per la nomination a causa di accuse di molestie sessuali, che ha sempre negato. Cain è stato nominato nell'aprile 2019 come uno dei candidati di Trump per due posti vacanti nell'influente Consiglio della Federal Reserve. Si è ritirato dalla candidatura entro lo stesso mese dopo che quattro senatori repubblicani hanno dichiarato pubblicamente che non avrebbero votato per confermarlo. (Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE