LIBIA

 
 
 

Libia: fonti stampa, trattative in corso per un accordo sui confini marittimi tra Bengasi e Atene

Bengasi, 02 lug 15:09 - (Agenzia Nova) - Dopo l'accordo marittimo che la Turchia ha firmato con il Governo di accordo nazionale libico (Gna), il 28 novembre scorso, la Grecia ha protestato con forza e ha iniziato a contrastare l'espansione turca nel Mediterraneo. Le mosse della Grecia sembrano includere la rottura dei legami con il Gna e l'invio del ministro degli Esteri, Nikos Dendias, in Cirenaica per colloqui con il presidente della Camera dei rappresentanti, Agila Saleh. Secondo i media libici di Bengasi, nel corso della visita si è discusso delle relazioni bilaterali e dei modi per migliorarle per servire gli interessi dei "due popoli amici". L'incontro ha riguardato anche la possibilità di aprire un consolato greco a Bengasi per migliorare gli scambi commerciali tra i due paesi. Questo è ciò che è emerso a livello pubblico. Per quanto riguarda le notizie definite "riservate" dai media libici della Cirenaica, le due parti hanno discusso della possibilità di delimitare i confini marittimi, al fine di tagliare la strada agli interventi "ostili" nel Mediterraneo orientale. Almeno queste sono le voci diffuse ieri dall'emittente televisiva di proprietà saudita "al Arabiya" dopo l'incontro tra Saleh e Dindias. Si parla, in particolare, dell'esistenza di un accordo marittimo per delimitare i confini e che sarà approvato dal parlamento libico e da quello greco. Non ci sono conferme però di questa notizia. Per l'emittente libica "218 Tv", se questo accordo dovesse davvero concretizzarsi il livello di scontro si intensificherà, allontanando le prospettive di una soluzione pacifica alla crisi in Libia. (Lit)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE