UE

 
 
 

Ue: capo economista Bce Lane, potremmo mettere in pausa politica monetaria

Berlino, 01 lug 18:25 - (Agenzia Nova) - A seguito dei massicci interventi contro la crisi del coronavirus, mentre emergono i primi e incerti segnali di ripresa dell'Eurozona, la Banca centrale europea (Bce) potrebbe mettere in pausa la sua politica monetaria. È quanto afferma il capo economista della Bce, Philiip Lane. Come riferisce il quotidiano “Handelsblatt”, Lane ha aggiunto che saranno, comunque, necessari “diversi mesi” prima che diventi chiaro quale andamento avrà la ripresa dell'area dell'euro. Intanto, per il capo economista della Bce, la situazione è sotto controllo per un anno, periodo che potrebbe essere necessario per valutare gli sviluppi dell'economia europea. Alla base della previsione di Lane vi è il programma di emergenza della Bce per l'acquisto di titoli di Stato dei paesi dell'area dell'euro contro la pandemia (Pepp). All'inizio di giugno, tale programma è stato aumentato da 750 a 1.350 miliardi di euro. La scadenza del Pepp è prevista per giugno 2021. In merito alla situazione attuale, Lane ha osservato che “il secondo trimestre è sicuramente il punto più basso” della crisi, ma vi è già stato “un primo passo significativo nel processo di recupero”. Tuttavia, Lane rimane cauto per gli sviluppi futuri. I dati positivi potrebbero, infatti, proseguire “a lungo”, ma potrebbero sempre manifestarsi delle “interruzioni” nell'attuale tendenza al miglioramento, che “dice poco sulla ripresa generale”. Per quanto riguarda l'inflazione, Lane ha spiegato che il rischio di una discesa in territorio negativo è “presente”. Tuttavia, nei calcoli della Bce, il dato rimane “molto basso, ma nell'intervallo positivo”. (Geb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE