SPECIALE DIFESA

 
 
 

Speciale difesa: 12 ore di colloqui militari India-Cina, ma continuano manovre per rafforzare posizioni

Nuova Delhi, 01 lug 14:00 - (Agenzia Nova) - I colloqui tra delegazioni militari di India e Cina, guidate rispettivamente da Harinder Singh e Liu Lin, a Chushul, nel Territorio indiano del Ladakh, sono andati avanti per dodici ore, secondo indiscrezioni della stampa indiana. Sono stati discussi tutti i punti critici che ostacolano l’allentamento della tensione lungo la linea di controllo effettiva (Lac), l’area di confine contesa, dopo lo scontro fra truppe avvenuto il 15 giugno nella Valle del Galwan. In particolare, ci sono divergenze sul posizionamento delle rispettive truppe sulle rive del lago Pangong: per l’India la demarcazione coincide col Finger 8, una delle otto scogliere, mentre i cinesi sono posizionati tra il Finger 4 e il Finger 5. Inoltre, la costruzione di una strada e il miglioramento delle comunicazioni nell’area di Gogra-Hotsprings da parte cinese contrastano col ripristino dello status quo ante. Analogamente ci sono divergenze sui settori di Depsang e Demchok. L’incontro è stato il terzo dopo quelli del 6 e del 22 giugno a Moldo, sul lato cinese: nel primo è stato concordato il disimpegno militare dell’area in seguito a episodi di contrapposizione, ma le truppe si sono scontrate proprio mentre avevano cominciato ad arretrare; nel secondo è stata confermata l’intesa precedente. Non ci sono comunicati ufficiali, ma la stampa riferisce che la parte indiana ha chiesto il rispetto dell’intesa del 22 giugno, in base al quale nei siti di frizione le forze devono essere separate da una distanza di 2,5-3 chilometri. (Inn)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE