FASE 2

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Fase 2: Confcommercio, consumi in forte calo, -30 per cento a maggio (2)

Roma, 22 giu 09:08 - (Agenzia Nova) - Il quadro congiunturale, nella fase più difficile dell’emergenza sanitaria del Covid-19, presenta andamenti dei principali indicatori eccezionalmente negativi. Ad aprile la produzione industriale ha evidenziato un calo congiunturale del 19,1 per cento, al netto dei fattori stagionali, e una flessione del 42,5 per cento su base annua. L’occupazione ad aprile presenta andamenti congiunturali e tendenziali in calo: -1,2 per cento rispetto al mese precedente e -2,1 per cento rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Il sentiment delle imprese e delle famiglie del mese di maggio, indicatore non rilevato nel mese di aprile, registra forti riduzioni sia congiunturali che tendenziali. Per le imprese, la fiducia del mese di maggio rispetto al mese di marzo è scesa del 35,7 per cento, mentre su base annua il calo è stato del 49,1 per cento. Per le famiglie, la fiducia è calata del 5,8 per cento tra maggio e marzo, mentre la riduzione rispetto allo stesso mese del 2019 è del 16,3 per cento. Considerando aprile come il punto di minimo congiunturale seguito dalla graduale ripresa di tutte le attività a partire da maggio, si stima per giugno una crescita congiunturale del Pil, al netto dei fattori stagionali, del 4,7 per cento, dato che porterebbe ad una decrescita del 17,2 per cento rispetto allo stesso mese del 2019. Nel secondo trimestre il Pil è stimato ridursi del 17,4 per cento rispetto al primo trimestre e del 21,9 per cento nel confronto annuo . (segue) (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE