UE

 
 
 

Ue: Merkel, da negoziati europei dovrà uscire un "solido" fondo per la ripresa

Berlino, 29 giu 19:23 - (Agenzia Nova) - Il fondo per la ripresa da 750 miliardi di euro proposto dalla Commissione europea per affrontare la crisi del coronavirus che emergerà dal negoziato attualmente in corso tra gli Stati membri dovrà essere “solido”. Rispetto alla proposta della Commissione europea, a sua volta basata sull'iniziativa di Germania e Francia, “vi saranno naturalmente dei cambiamenti”. Tuttavia, il fondo per la ricostruzione dell'Ue “deve aiutare”, soprattutto gli Stati membri più gravemente colpiti dalla crisi. È quanto affermato dal cancelliere tedesco Angela Merkel durante la conferenza stampa con il presidente francese, Emmanuel Macron, che ha ricevuto oggi presso il castello di Meseberg, residenza del governo federale in Brandeburgo. Merkel ha aggiunto che il fondo per la ripresa dell'Ue “deve essere sostanziale”. Nel negoziato tra gli Stati membri, ha proseguito il cancelliere tedesco, si devono ancora “superare delle resistenze”, con alcuni paesi “ancora scettici” in merito all'iniziativa della Commissione europea. A ogni modo, Merkel ha evidenziato che ogni paese dell'Ue deve guardare alla propria “capacità di creare futuro”, ossia non dipendere esclusivamente dagli aiuti europei per la ripresa. A tal riguardo, il cancelliere tedesco ha citato l'esempio del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che ha annunciato “un piano per modernizzare” l'Italia. (Geb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE