SPECIALE DIFESA

 
 
 

Speciale difesa: Germania, controspionaggio militare, nuova dimensione estrema destra nelle Forze armate

Berlino, 30 giu 13:00 - (Agenzia Nova) - Il problema degli estremisti di destra presenti nelle Forze armate della Germania (Bundeswehr) ha assunto “una nuova dimensione”, con i casi sospetti aumentati a oltre 600. È quanto dichiarato oggi dal direttore del Servizio di controspionaggio militare (Mad), Christof Gramm, nel corso di un'audizione al Comitato parlamentare di controllo sui servizi di intelligence (Pkgr). Come riferisce il quotidiano “Frankfurter Allgemeine Zeitung”, Gramm ha aggiunto che il Mad “osserva più da vicino gli estremisti e quanti mancano di lealtà alla Costituzione” nella Bundesweher. “Troveremo ciò che stiamo cercando”, ha quindi evidenziato Gramm. L'azione del Mad si concentra sulla lotta all'estremismo, sebbene la “stragrande maggioranza” dei militari tedeschi sia fedele alla Costituzione. A ogni modo, Gramm ha avvertito che “il patriottismo eccessivo senza fedeltà alla Legge fondamentale, allo Stato di diritto e alla società aperta non saranno tollerati nella Bundeswehr”. L'attenzione del Mad nella lotta contro gli estremisti di destra in uniforme, definiti da Gramm “falsi patrioti”, si concentra sul Commando forze speciali dell'esercito (Ksk), nei cui ranghi una ventina di militari sono sotto osservazione per adesione alla destra radicale. Da anni al centro dello scandalo per la presenza di estremisti di destra tra le proprie fila, il Ksk è ora al bivio tra riforma e scioglimento. La decisione del Gruppo di lavoro di alto livello, istituito recentemente dal ministero della Difesa tedesco per indagare sull'estrema destra nel Ksk, è attesa nella giornata di domani, 30 giugno. Intanto, la titolare del dicastero Annegret Kramp-Karrenbauer, presidente dimissionaria dell'Unione cristiano-democratica, è oggi in visita presso il comando del Ksk a Calw, in Baden-Wuerttemberg. Si tratta dell'atto conclusivo del Gruppo di lavoro di alto livello sull'estrema destra nel Ksk, presieduto dalla stessa Kramp-Karrenbauer. Nel Ksk, per il Mad non vi alcun “esercito ombra”, ossia un gruppo organizzato di estremisti di destra, ma “non si possono ipotizzare soltanto casi isolati”. Nel Ksk vi è “un pronunciato spirito di corpo” che arriva a erigere “un muro del silenzio” sugli estremisti di destra nel reparto. Tuttavia, il Mad è riuscito ad aprire delle crepe in questa cortina di omertà. Secondo Gramm, infine, “chiunque neghi la nostra Costituzione, chi adotti la logica amico-nemico, chi si professa razzista, xenofobo o antisemita, non può e non deve trovare posto nella Bundeswehr”. (Geb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE