CORONAVIRUS

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Coronavirus: Gallera, contro giunta lombarda attacco politico-mediatico di violenza inaudita

Milano, 29 giu 17:56 - (Agenzia Nova) - "Attacco politico-mediatico di una violenza inaudita". Così, intervenendo all'evento "Salute Direzione Nord - I discorsi del coraggio", l'assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera, ha bollato le critiche contro la gestione dell'emergenza sanitaria in Lombardia. "Abbiamo vissuto un periodo pazzesco, ognuno di noi dal semplice cittadino a chi ha avuto responsabilità di governo, è stato segnato e si porterà dietro anche con sofferenza tutto quello che c'è stato. Tutto questo ha segnato anche me e il presidente Fontana, come chiunque abbia preso delle decisioni, ma quello a cui stiamo assistendo adesso - al di là della riflessione che si può fare su ciò che ha funzionato meglio e su quali cose possono essere migliorate - è ormai un attacco mediatico-politico di una violenza inaudita, che parte dalla deformazione della realtà e che non ha l'obiettivo di valutare partendo dall'unicità drammatica di quello che abbiamo vissuto in Regione Lombardia, per aiutarci tutti a far sì che tutto questo non risucceda, ma ha obiettivi diversi", ha detto Gallera. "Fa tristezza che sulla base della sofferenza, del dolore e anche dei morti si creino soltanto dei momenti di contrapposizione politica", ha proseguito l'assessore, menzionando la polemica sulle sue frasi a proposito dei pazienti ricoverati negli ospedali privati, che ò ha detto - "mi ha lasciato sbalordito". "Lasciamo a questi che separano veleni la loro dimensione. Ognuno si qualifica per quello che dice. Io sono sofferente, ma sono sereno. Chi butta la clava contro gli avversari non so se può dire lo stesso", ha concluso Gallera, ricordando che "per qualcuno che getta veleno due persone della regione sono sotto scorta". (Rem)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE