USA

 
 
 

Usa: coronavirus, il 47 per cento dei cittadini è ancora senza lavoro

New York, 30 giu 06:32 - (Agenzia Nova) - Nonostante l’inatteso balzo dell’occupazione nel mese di giugno, 78 milioni di cittadini statunitensi – circa il 47 per cento della forza lavoro del paese – restano privi d’impiego a causa delle misure di blocco economico decretate in risposta alla pandemia di coronavirus. La crisi occupazionale segue il boom che aveva accompagnato la presidenza di Donald Trump, con un picco di 164,6 milioni di occupati segnato lo scorso febbraio. E’ quanto emerge dai dati dell’Ufficio nazionale di statistica Usa, secondo cui il rapporto tra popolazione e occupati è crollato a maggio al 52,8 per cento, contro il 61,2 per cento dello scorso gennaio. L’inattività forzata di quasi la metà della forza lavoro Usa, per effetto dei provvedimenti varati dai singoli Stati dell’Unione, pone uno straordinario freno ai margini di ripresa della prima economia mondiale, come avverte Chris Ruperky, chief financial economist presso Mufg Union Bank: “L’enorme perdita di posti di lavoro significa che l’economia non è ancora uscita dalla situazione di crisi”, ha avvertito l’economista. Secondo Torsten Slok, chief international economist di Deutsche Bank Securities, “per tornare alla partecipazione alla forza lavoro del 2000 sarà necessario creare 30 milioni di posti di lavoro”. (Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE