GIAPPONE

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Giappone: al via dibattito su capacità belliche offensive

Tokyo, 30 giu 05:57 - (Agenzia Nova) - Il governo del Giappone, reduce dalla cancellazione dei piani per l’acquisto di sistemi di difesa missilistica fissi Aegis Ashore, intende invece discutere la possibilità di dotare il paese di capacità di proiezione della forza tese a distruggere siti di lancio balistico avversari, una forma di “difesa proattiva” giudicata più efficace e meno costosa, ma che amplierebbe drammaticamente il perimetro della “autodifesa” concessa dall’art.9 della Costituzione pacifista post-bellica. Il Partito liberaldemocratico (Ldp), principale formazione politica di governo, ha intrapreso oggi, 30 giugno, discussioni in merito alla sospensione dei piani per i sistemi Aegis Ashore, e all’individuazione di misure di difesa alternative. L’Ldp e il governo del primo ministro Shinzo Abe vorrebbero dotare il paese di armi tattiche in grado di colpire le basi di lancio di potenze nemiche, operando una distinzione giuridica con la fattispecie degli attacchi preventivi banditi dal diritto internazionale. Il dibattito in merito alla legittimità di proiettare la forza militare per difendere il territorio nazionale non è nuovo in Giappone: già nel 1956, l’allora primo ministro Ichiro Hatoyama disse di “faticare a credere che la Costituzione ci vincoli ad aspettare in attesa di essere distrutti”. Secondo Masahiro Kurosaki, docente dell’Accademia di difesa nazionale giapponese, “il consenso internazionale prevede il diritto di esercitare l’autodifesa una volta che un avversario abbia avviato i preparativi per un attacco”. Le Forze di autodifesa giapponesi, che costituiscono una delle Forze armate meglio finanziate e organizzate al mondo, non sono però dotate di capacità tattiche di proiezione della forza; il governo giapponese studia da anni l’acquisizione di sistemi d’arma come missili da crociera aviotrasportati per colpire siti di lancio e attacco di potenze avversarie. (segue) (Git)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE