LIBIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Libia: dichiarazione congiunta da Monaco condanna violazioni all’embargo sulle armi (2)

Monaco, 16 feb 12:35 - (Agenzia Nova) - Nell’occasione, il ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, Luigi Di Maio, ha invitato la comunità internazionale a "tenere il punto" sull'embargo sulle armi in Libia e a sbloccare una missione dell'Unione europea che sia in grado di fermare l'ingresso di armi nel paese. A quanto si apprende, Di Maio avrebbe espresso "massimo apprezzamento per il lavoro svolto fino ad ora con la Conferenza di Berlino, strumento che ha consentito di mettere sul tavolo tutti gli elementi per far dialogare le parti". Il titolare della Farnesina ha ricordato di essere stato a Tripoli e Bengasi mercoledì e giovedì scorsi e di aver tratto la convinzione che "entrambe le parti hanno la fiducia nel 5+5", la commissione militare istituita dopo Berlino. Anche il generale Khalifa Haftar, comandante dell'Esercito nazionale libico (Lna), secondo Di Maio ha mostrato una certa fiducia. "Dobbiamo tenere il punto sull’embargo sulle armi. Ci vuole una missione dell’Unione europea che sia in grado di bloccare ingresso delle armi in Libia. Noi crediamo che oltre al cessate il fuoco serva una missione di monitoraggio", ha spiegato il ministro, dicendosi infine "molto contento" per la partecipazione dei paesi vicini alla Libia alla riunione odierna. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE