REGNO UNITO

 
 
 

Regno Unito: coronavirus, prestiti statali ad aziende legate ai paradisi fiscali

Londra, 06 giu 17:57 - (Agenzia Nova) - Quasi un terzo delle aziende che ricevono i prestiti della Banca d'Inghilterra legati all’emergenza del coronavirus hanno dei legami con i paradisi fiscali. È quanto emerge da un’indagine condotto da TaxWatch, un centro studi investigativo, secondo cui 14 delle 53 imprese che hanno beneficiato degli aiuti statali hanno sede o sono sostanzialmente di proprietà di una persona residente in un paradiso fiscale. Queste entità hanno ricevuto oltre 5 miliardi di sterline (5,6 miliardi di euro) in prestiti e fra queste c’è anche British Airways, la compagnia aerea di bandiera, la cui sede legale ha sede a Jersey. British Airways a ottenuto un’assistenza pari a 300 milioni di sterline (circa 336 milioni di euro). Jcb, multinazionale britannica che produce attrezzature per la costruzione edilizia, la demolizione e l'agricoltura ha la sede legale nei Paesi Bassi, mentre la nota casa di moda Chanel ha sede nelle Isole Cayman: entrambe le aziende hanno ottenuto prestiti per 600 milioni di sterline(circa 673 milioni di euro). (Rel)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE