RUSSIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Russia: Putin firma decreto per voto su emendamenti Costituzione il primo luglio (3)

Mosca, 03 giu 12:02 - (Agenzia Nova) - Formalmente, il diritto internazionale manterrà la priorità sul diritto russo, ma la Corte costituzionale sarà in grado di bloccare l'esecuzione delle decisioni delle organizzazioni internazionali se le considera "incostituzionali". Il presidente sarà in grado di contestare le leggi emesse dal parlamento, anche se supereranno il veto, inviando i documenti alla Corte costituzionale per verifica. I giudici delle Corti Costituzionale e Suprema (con il consenso del Consiglio della Federazione) potranno essere rimossi dal presidente, che potrà congedare il primo ministro senza sciogliere l'intero governo. Allo stesso modo sarà in grado di nominare il primo ministro, anche se la Duma ha respinto la sua candidatura tre volte, senza sciogliere le camere. Deciderà autonomamente quali autorità sono a lui direttamente subordinate e quali al primo ministro. (segue) (Rum)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE