LIBIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Libia: scontri a Tripoli e pozzi petroliferi bloccati mentre a Berlino va in scena la Conferenza Onu

Berlino, 19 gen 17:31 - (Agenzia Nova) - (Aggiornamento) - Mentre a Berlino è in corso la Conferenza internazionale sulla crisi libica sotto l’egida delle Nazioni Unite, a Tripoli proseguono i combattimenti, anche se in scala ridotta, tra gruppi armati rivali, mentre la produzione di petrolio - unico bene di sostentamento della popolazione libica - è stata praticamente azzerata. Testimoni oculari hanno riferito ad “Agenzia Nova” che questa mattina hanno avuto luogo sporadici scontri lungo la strada dell’Aeroporto internazionale di Tripoli, lo scalo aereo in disuso dal 2014 e situato nella parte meridionale della capitale libica, nonostante la tregua sostanziale in vigore dallo scorso 12 gennaio. Le forze del Governo di accordo nazionale (Gna) hanno aperto il fuoco a mezzogiorno usando armi medie contro un veicolo militare dell’Esercito nazionale libico (Lna) lungo Al Khalatat Street, controllata dall’Lna”, affermano le fonti consultate da “Nova”. Gli uomini fedeli al generale Khalifa Haftar, da parte loro, “hanno risposto con un colpo di mortaio che ha colpito un’unità di stoccaggio di petrolio dove sono di stanza le unità del Gna” del premier Fayez al Sarraj, aggiungono le fonti. (segue) (Geb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE