DIFESA

 
 
 

Difesa: Cayley (Spa), improbabile che truppe Regno Unito siano perseguite per accuse crimini Iraq

Londra, 03 giu 10:28 - (Agenzia Nova) - È altamente improbabile che i militari britannici vengano perseguiti legalmente per le accuse di crimini di guerra durante il conflitto in Iraq. Lo ha detto il direttore della Service Prosecuting Authority (Spa) del Regno Unito, Andrew Cayley, stando a quanto riferisce il quotidiano britannico "The Times". L’Spa si occupa dei potenziali casi di violazione commessi dalle forze armate e dell’ordine. Secondo Cayley, l'indagine indipendente che si occupa delle migliaia di accuse riguardanti l'invasione in Iraq nel 2003 non produrrà alcuna conseguenza penale per i militari. Il direttore della Spa interna al ministero della Difesa ha affermato che per via della mancanza di prove credibili la maggior parte dei casi è stata archiviata. Solo un caso è ancora aperto, mentre migliaia di accuse per crimini di guerra sono state respinte. L'avvocato per il personale militare Hilary Meredith ha accusato il ministero della Difesa del Regno Unito di non aver protetto i propri soldati dalle accuse. "Le scuse da parte del ministero della Difesa sono necessarie in questo caso. Il ministero deve riconoscere che non ha supportato i suoi stessi soldati", ha dichiarato Meredith. L'avvocato ha aggiunto che "finalmente, questa caccia alle streghe è finita. Migliaia di vite sono state rovinate".
(Rel)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE