COREA DEL NORD

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Corea del Nord: militari punti per aver violato la quarantena (2)

Seul, 01 giu 07:37 - (Agenzia Nova) - Il Regno Unito ha chiuso la propria ambasciata in Corea del Nord e il personale diplomatico britannico ha lasciato il paese. Lo ha annunciato il 28 maggio l’ambasciatore britannico nel paese, Colin Crooks, precisando che la decisione è giunta in risposta ai rigidi controlli introdotti dalle autorità nordcoreane per prevenire la diffusione del coronavirus. Il Nord ha chiuso i propri confini, pur continuando a insistere che il paese non ha registrato alcun caso confermato di Covid-19 dall’inizio della crisi pandemica. La chiusura dell’ambasciata a Pyongyang è una misura temporanea, decretata perché “le restrizioni all’ingresso nel paese hanno reso impossibile la rotazione del nostro personale e il sostegno alle operazioni dell’ambasciata”, ha riferito un portavoce del ministero degli Esteri britannico. Il ministero ha precisato che il Regno Unito intende mantenere relazioni diplomatiche con il Nord, e punta a “restabilire la nostra presenza a Pyongyang appena possibile”. L’ambasciata svedese a Pyongyang, che funge anche da rappresentanza per diversi altri paesi occidentali, per il momento resta aperta. (segue) (Git)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE