REGNO UNITO

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Regno Unito: Starmer a "The Guardian", Johnson ritorni in sé o si rischia nuovo picco virus

Londra, 03 giu 09:23 - (Agenzia Nova) - Il leader del Partito laburista Keir Starmer ha dichiarato che se il premier britannico Boris Johnson non “ritorna in sé” il Regno Unito rischia una seconda ondata di coronavirus. In un'intervista esclusiva al quotidiano britannico "The Guardian", Starmer ha incolpato Johnson per il crollo della fiducia della popolazione in merito alla gestione della crisi di coronavirus da parte del governo. Il leader laburista ha criticato sempre più duramente il premier, affermando che Johnson ha "reso una situazione già difficile dieci volte peggiore". Secondo Starmer, inoltre, le tempistiche di alcune decisioni relative all'allentamento delle misure restrittive non sono casuali. Le misure sono state introdotte adesso per "cercare di distrarre l'attenzione" dalla crisi politica relativa al consigliere del premier Johnson, Dominic Cummings. "Johnson ha semplicemente dimostrato di essere troppo debole per licenziare Cummings", ha detto Starmer. "Vogliamo una strategia di uscita. Quello che abbiamo ottenuto sembra essere un'uscita senza una strategia. Vogliamo che la società rinasca, vogliamo vedere un numero maggiore di bambini a scuola, ovviamente la gente vuole vedere le proprie famiglie e vogliamo che le aziende riaprano", ha chiarificato Starmer. (segue) (Rel)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE