GERMANIA-RUSSIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Germania-Russia: caso Khangoshvili, Mosca non risponde a rogatorie tedesche

Berlino, 03 giu 08:43 - (Agenzia Nova) - La Russia continua a non collaborare con la Germania nelle indagini sull'omicidio di Zelimkhan Khangoshvili, dissidente ceceno con cittadinanza georgiana ucciso a colpi d'arma da fuoco in un parco di Berlino, nel quartiere di Moabit, il 23 agosto 2019. Due rogatorie della procura di Berlino, inviate nel dicembre 2019 alle autorità russe “non hanno ancora ricevuto risposta in termini di contenuto”. È quanto affermato dal ministero dell'Interno tedesco nella risposta a un'interrogazione presentata da Sevim Dagdelen, deputata di La Sinistra al Bundestag. Come reso noto dal sottosegretario alla Giustizia tedesco, Christian Lange, la magistratura russa ha risposto alle rogatorie tedesche il 31 dicembre 2019 e il 10 gennaio 2020, senza fornire informazioni sul caso Khangoshvili ma chiedendo chiarimenti. “Entrambe le lettere chiedono alle autorità tedesche di fornire ulteriori informazioni a causa delle presunte prove comprovate in maniera insufficiente”, ha dichiarato Lange. Il principale sospettato dell'assassinio di Khangoshvili è il cittadino russo Vadim Krasikov, arrestato nell'immediatezza del fatto. Da allora detenuto in Germania, Krasikov è considerato dalle autorità tedesche vicino a non meglio precisate autorità di Mosca. (segue) (Geb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE