LIBIA

 
 
 

Libia: fonti locali, mai iniziate indagini sul massacro dei migranti a Mazda

Tripoli, 03 giu 08:12 - (Agenzia Nova) - Non sarebbero mai iniziate le indagini da parte delle autorità libiche locali per il massacro di migranti avvenuto nei giorni scorsi a Mazda, nei dintorni della capitale della Libia di Tripoli. Fonti locali hanno riferito che i corpi di 24 migranti vittime del massacro, di cui la città era stata testimone la scorsa settimana, sono stati sepolti nel Cimitero degli stranieri, mentre altri quattro cadaveri sono stati consegnati alla Mezzaluna Rossa libica. Le fonti hanno aggiunto nelle dichiarazioni alla stampa che finora non è stata avviata alcuna indagine sui crimini commessi, mentre l'edificio in cui è avvenuta la strage è ancora chiuso, nonostante il ministero degli Interni del Governo di accordo nazionale abbia annunciato che indagherà sul caso. La città di Mazda nella Libia occidentale ha assistito all'uccisione di 30 migranti e il ferimento di altri 11, provenienti dal Bangladesh, in quella che è stata, secondo le fonti, una vendetta legata per l'uccisione di un noto trafficante di esseri umani da parte di alcuni migranti. (Lit)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE