SIRIA

 
 
 

Siria: Sohr, cinque miliziani sostenuti dall'Iran uccisi in raid aereo ad Al Bukamal

Londra, 01 giu 09:33 - (Agenzia Nova) - Velivoli non identificati avrebbero colpito veicoli militari che trasportavano mitragliatrici appartenenti a miliziani sostenuti dall'Iran, uccidendone cinque, nei pressi di Al Bukamal, nella Siria sud-orientale. Lo riferisce l'Osservatorio siriano dei diritti umani (Sohr), organizzazione non governativa con sede a Londra. Il 20 maggio, fonti ritenute affidabili dal Sohr avevano identificato un autobus a bordo del quale si trovavano decine di miliziani sostenuti dalla Repubblica islamica diretti ad Al Bukamal e provenienti dall'Iraq. Il 16 maggio, velivoli non identificati hanno colpito la base di Meizileh, situata nella stessa zona e sotto il controllo delle forze iraniane. Quest'ultimo attacco sarebbe avvenuto a pochi giorni dall'arrivo presso la base di rinforzi militari e avrebbe causato la morte di sette miliziani. Secondo quanto riferito dal direttore dell'Osservatorio, Rami Abdul Rahman, i raid aerei sarebbero stati condotti dallo Stato di Israele. Un altro presunto raid israeliano è avvenuto il 4 maggio scorso e ha causato la morte di 14 combattenti sostenuti dall'Iran. Dall'inizio della guerra in Siria nel 2011, Israele ha lanciato centinaia di raid aerei sia contro le forze governative di Damasco che contro le milizie alleate tra cui Hezbollah e altre sigle della galassia sciita sostenute dall'Iran. Di rado Israele conferma i propri raid, tuttavia in questi anni lo Stato ebraico ha ribadito che la presenza dell'Iran a sostegno del presidente Bashar al Assad rappresenta una minaccia pera la sua sicurezza. Le milizie appoggiate dall'Iran e i loro alleati hanno una presenza significativa nella Siria orientale, a sud della Valle dell'Eufrate. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE