FASE 2

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Fase 2: “Sueddeutsche Zeitung”, sembra finita unità nazionale nata da crisi coronavirus

Berlino, 03 giu 08:10 - (Agenzia Nova) - Nato dalla crisi del coronavirus, il sentimento di unità nazionale che ha pervaso l'Italia nella fase più acuta dell'emergenza sanitaria appare ormai alla fine. È quanto afferma il quotidiano “Sueddeutsche Zeitung”, commentando le manifestazioni tenute ieri 2 giugno, in occasione della Festa della Repubblica, da Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia, nonché dal movimento dei Gilet arancioni a Roma e in altre città. Il 2 giugno, nota la “Sueddeutsche Zeitung”, “di norma non si protesta, ma questa volta la destra e i Gilet arancioni sono scesi in piazza” per manifestare contro il governo e la sua gestione della crisi. A Roma, Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia hanno organizzato un corteo su Via del Corso, accusando l'esecutivo di non aiutare i molti in difficoltà economiche a causa della crisi. A guidare la manifestazione, i leader della Lega e di Fratelli d'Italia, Matteo Salvini e Giorgia Meloni, con Antonio Tajani per Forza Italia, che hanno chiesto sgravi fiscali per cittadini e imprenditori, nonché la riduzione della burocrazia. A Piazza del Popolo si sono, invece, riuniti i Gilet arancioni, “movimento nuovo, eterogeneo e confuso fatto di oppositori dei vaccini, teorici della cospirazione ed estremisti di destra” che si ispira ai Gilet gialli francesi. A guidare il movimento è “una nota conoscenza delle proteste in Italia”: Antonio Pappalardo, già generale dei Carabinieri i cui diversi tentativi di entrare in politica, dopo una breve esperienza da sottosegretario alle Finanze dal 6 al 24 maggio 1993, sono “ripetutamente falliti”. (segue) (Geb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE