THAILANDIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Thailandia: coronavirus, premier Prayuth difende piano di debito per misure emergenziali

Bangkok, 28 mag 07:13 - (Agenzia Nova) - Il primo ministro della Thailandia, Prayuth Chan-ocha, ha difeso ieri, 27 maggio, i piani del suo governo per l’emissione di titoli di debito d’importo complessivo pari a mille miliardi di baht, necessari a finanziare le misure emergenziali di aiuto ai soggetti maggiormente colpiti dalle ricadute della pandemia di coronavirus. “Insisto nell’affermare che il piano di indebitamento non influirà sull’equilibrio del debito pubblico nazionale, e sul rispetto da parte del governo della legge sul debito pubblico e la disciplina finanziaria”, ha detto il capo del governo, nel corso di un intervento di fronte alla Camera bassa del Parlamento thailandese. Il Parlamento ha tenuto un dibattito di tre giorni in merito ai decreti approntati dal governo per sostenere e rilanciare il paese a seguito della pandemia di coronavirus. Tali misure includono un decreto che autorizza il ministero delle Finanze a contrarre debito per mille miliardi di baht; un secondo decreto che raggruppa le misure di assistenza finanziaria agli operatori economici danneggiati dalle ricadute della pandemia; e un decreto che punta a stabilizzare il mercato finanziario e tutelare la sicurezza economica. L’emissione di obbligazioni per mille miliardi di baht non dovrebbe spingere il debito pubblico thailandese oltre la soglia del 57,6 per cento del pil, al di sotto della soglia legale del 60 per cento, secondo le stime illustrate da Prayuth. “Ancora una volta, insisto nel sottolineare che questi decreti sono urgenti e inevitabili”, ha dichiarato il primo ministro. (segue) (Fim)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE