MOLDOVA

 
 
 

Moldova: procura generale accusa Plahotniuc di coinvolgimento in maxi frode a sistema bancario

Chisinau, 18 mag 17:50 - (Agenzia Nova) - L'ex leader del Partito democratico moldavo (Pdm) ed imprenditore, Vladimir Plahotniuc, è stato accusato dal Procuratore generale di Chisinau, Alexandr Stoianoglo, di essere coinvolto nel caso relativo alla frode del sistema bancario dopo la sparizione di un miliardo di euro dai conti di diverse banche del paese tra il 2014 e il 2015. Plahotniuc ha lasciato la Moldova per gli Stati Uniti l'anno scorso dopo che il governo a guida del Pdm si è dimesso in seguito ad una serie di conflitti istituzionali. L'ufficio del procuratore ha riferito che il procedimento penale a carico di Plahotniuc è stato aperto nella giornata di oggi e include tra i capi di imputazione: la creazione di un gruppo criminale organizzato, estorsione e frode. Secondo la tesi dell'accusa, Plahotniuc sarebbe "senza alcun dubbio" uno dei principali beneficiari della frode ai danni del sistema bancario nazionale.

Lo scorso marzo era stato arrestato l'ex governatore della Banca centrale della Moldova, Dorin Dragutanu, nel caso relativo alla frode del sistema bancario. Come annunciato allora dal procuratore generale Stoianoglo, era stata emessa un'ordinanza che aveva consentito l'arresto di quattro persone che erano state in passato o che facevano parte dei vertici della Banca centrale: il già citato Dragutanu, Emma Tabarta, Aureliu Cincilei e Ion Sturzu. Il procuratore generale aveva dichiarato che la Banca centrale era stata coinvolta nella frode bancaria. Dragutanu è stato governatore della Banca centrale nel periodo 2009-2016. Tabarta ha ricoperto la carica di vice governatore della Banca centrale dal 2008 al 2015, periodo in cui è avvenuto sia l’appropriazione indebita di un miliardo di euro, sia lo scandalo noto come "Laundromatul", un grave caso di riciclaggio di fondi russi da 20 miliardi di dollari. Cincilei e Sturzu sono stati nominati vice governatori nel 2013. Il furto avvenuto nel sistema bancario moldavo è stata un'operazione "coordinata con politici e dignitari statali", come dimostra il rapporto di una commissione parlamentare d'inchiesta (Moc)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE