USA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Usa: caso Floyd, ora l’Iran “rimprovera” gli Stati Uniti (2)

Teheran, 31 mag 10:26 - (Agenzia Nova) - Il ministero degli Esteri iraniano ha precedentemente denunciato “il tragico omicidio dei neri e la mortale discriminazione razziale negli Stati Uniti”, sottolineando che “le voci dei manifestanti devono essere ascoltate". Intanto il ministro dell’Interno di Teheran, Abdolreza Rahmani Fazli, ha dichiarato ieri all’emittente pubblica statale che il bilancio delle proteste esplose lo scorso novembre 2019 contro il rincaro del carburante è stato inferiore a 225 morti, di cui 40-45 membri del personale di sicurezza: una cifra diversa rispetto agli oltre 300 decessi registrati da Amnesty Internazionale e 1.500 da parte della stampa internazionale. Centinaia di iraniani sono scesi in piazza il 15 novembre dello scorso anno per protestare contro l'aumento dei prezzi del carburante. Le proteste - diventate poi politiche - sono state brutalmente represse dalle autorità della Repubblica islamica. (Irt)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE