BRASILE

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Brasile: pil gennaio-marzo in calo dell'1,5 per cento su trimestre precedente (4)

Brasilia, 29 mag 15:50 - (Agenzia Nova) - A metà aprile il Fondo monetario internazionale (Fmi) ha previsto per il paese una recessione del 5,3 per cento. Per l'istituto finanziario il Brasile tornerà a crescere nel 2021 a un tasso del 2,9 per cento. Inflazione stabile al 3,6 per cento, un decimo di percentuale in più rispetto a quello registrato nel 2019. Per la Commissione economica delle Nazioni unite per l'America latina e i Caraibi (Cepal) il Brasile pagherà l'emergenza sanitaria con un calo del 5,2 per cento del pil, poco meno della media regionale il 5,3 per cento. Ma sarà comunque uno dei paesi protagonisti della crisi finanziaria già in atto. "L'interruzione della catena di valore prodotta dalla pandemia impatterà con maggiore intensità sulle economie di Brasile e Messico, con i settori manifatturieri più grandi della regione" si legge nella nota di presentazione del rapporto "Dare una dimensione agli effetti della Covid-19 per pensare nella ripresa", presentato il 21 aprile a Santiago del Cile. Un documento nel quale si parla apertamente della peggiore recessione "dal 1914 e dal 1930". (Brb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE