CINA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Cina: Ufficio affari Taiwan, "un paese, due sistemi" resta base dei rapporti (3)

Pechino, 29 mag 07:42 - (Agenzia Nova) - Oltre un anno di proteste anti-governative, segnate da una vasta e protratta partecipazione popolare, ma anche da ripetuti episodi di violenza e vandalismo, hanno spinto il governo cinese ad assumere l’iniziativa, dopo aver tentato senza successo di demandare l’approvazione di una legge sulla sicurezza al Consiglio legislativo della Regione amministrativa speciale. L’operazione intrapresa dal governo cinese pone seri interrogativi sulla tenuta del principio “un paese, due sistemi”, che pure il premier Li Keqiang ha citato venerdì come fulcro immutato della convivenza tra la Cina continentale, Hong Kong e Macao. La nuova legge sulla sicurezza appare anche una provocazione agli Stati Uniti: nei giorni scorsi, infatti, il dipartimento di Stato Usa aveva sospeso il giudizio sullo stato dei diritti civili nella ex colonia britannica, proprio in attesa della sessione annuale del parlamento cinese iniziata oggi; il giudizio del dipartimento potrebbe portare alla revoca del trattamento preferenziale concesso da Washington ad Hong Kong, che per anni hanno agevolato gli scambi tra le due maggiori potenze globali. (Cip)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE