COOPERAZIONE

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Cooperazione: Save the Children, paura per famiglie minacciate da ciclone Amphan in India e Bangladesh (2)

Londra, 20 mag 18:35 - (Agenzia Nova) - "Questo è uno dei cicloni più potenti che sia stato affrontato in India negli ultimi anni e siamo particolarmente preoccupati per le comunità nelle zone pianeggianti, molte delle quali rischiano di perdere il proprio sostentamento. Ci sono state evacuazioni di massa nelle ultime ore e in questi giorni, ma sono rese più difficili dal Covid-19 e dagli sforzi per imporre il distanziamento sociale. Save the Children ha una lunga storia di risposta alle catastrofi in tutta l'India e siamo pronti a lavorare con il governo e a reagire come richiesto" ha dichiarato Bidisha Pillai, direttore generale di Save the Children in India. "Le comunità costiere sugli ampi delta del Bangladesh saranno maggiormente a rischio a causa di venti distruttivi, mareggiate e inondazioni. Ci aspettiamo forti piogge nelle prossime 24-48 ore e oltre, che potrebbero inondare città e villaggi. Con il grande sforzo in atto per prevenire la diffusione del Covid-19 in Bangladesh, questo ciclone è l'ultima cosa di cui avevamo bisogno. Le nostre squadre sul campo sono pronte a intervenire, anche a Cox’s Bazar, dove quasi un milione di rifugiati Rohingya vive in fragili rifugi fatti di bambù e tela cerata nel più grande insediamento di rifugiati del mondo. Se richiesto dal governo, i nostri team forniranno soccorso e assistenza ai bambini più vulnerabili e alle loro famiglie", ha concluso Mark Pierce, direttore di Save the Children in Bangladesh. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE