AGROALIMENTARE

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Agroalimentare: Coldiretti, crollo ristorazione costa 1,5 miliardi in cibo e bevande (2)

Roma, 27 mag 10:59 - (Agenzia Nova) - “Si spera ora nel via libera allo sconfinamento tra regioni e alla riapertura delle frontiere per alimentare nuovi flussi turistici nelle città d’arte, nelle località di mare, in montagna e nelle campagne: senza una svolta decisa le 24 mila aziende agrituristiche presenti in Italia rischiano una perdita di un miliardo a fine 2020 dopo che la chiusura forzata ha fatto saltare il periodo pasquale e i ponti del 25 aprile e del primo maggio”, prosegue la nota. A pesare, oltre al calo della domanda interna, è il crollo del turismo internazionale con gli stranieri che rappresentano il 59 per cento dei pernottamenti complessivi, senza dimenticare le cancellazioni forzate delle cerimonie religiose che si svolgono tradizionalmente in questo periodo dell’anno. In primavera, scrive la Coldiretti si concentrano anche tutte le attività di fattoria didattica che molti agriturismi svolgono per dare la possibilità ai ragazzi di stare all’aria aperta in collaborazione con le scuole, ora chiuse. (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE