CINA-MYANMAR

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Cina-Myanmar: coronavirus, allarme al confine per casi importati (3)

Pechino, 15 apr 16:27 - (Agenzia Nova) - Il ritorno in quarantena dal Myanmar ha quasi affollato gli alberghi e le locande nelle tre contee di Lincang. Nel frattempo, la polizia locale sta controllando i precedenti penali di questi trasgressori, ha aggiunto la fonte. Il 31 marzo, la provincia cinese dello Yunnan ha pubblicato un ultimo avviso che invitava a prestare la massima attenzione ai casi importati via terra o via acqua. Nel novembre 2016, migliaia di birmani sono fuggiti in Cina attraverso il fiume in cerca di rifugio quando i conflitti civili sono peggiorati nella regione del Myanmar settentrionale. Molti di loro vivevano in un campo di accoglienza temporaneo a Wanding. Questo è il motivo per cui le regioni di confine nello Yunnan sono così sotto pressione: se lo scoppio avvenisse davvero nel nord del Myanmar, non solo i residenti cinesi che vivono e lavorano lì si precipiterebbero indietro ma anche i birmani, il che potrebbe porre enormi sfide per l'opera di prevenzione della Cina. Secondo la fonte di Lincang, a Kokang potrebbero esserci più di diecimila residenti cinesi e, nello stato di Va, anche di più. (Cip)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE