GIAPPONE

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Giappone: svolta nella legislazione su immigrazione e lavoro (10)

Tokyo, 01 apr 2019 12:37 - (Agenzia Nova) - Nel 2018 le autorità giapponesi hanno concesso l’asilo politico a un totale di 42 persone, incluse 13 provenienti dalla Repubblica del Congo, cinque dallo Yemen e cinque dall’Etiopia. Permessi di residenza sono stati concessi a 40 persone da paesi come Pakistan e Siria, cui però non è stato concesso lo status di rifugiato. I dati pubblicati dal ministero della Giustizia riferiscono che 16.269 persone sono state espulse dal Giappone lo scorso anno - un aumento del 19 per cento rispetto al 2017 – per aver ecceduto la loro permanenza nel paese oltre i limiti del loro permesso di soggiorno, o per altre violazioni delle norme sull’immigrazione. Oltre il 60 per cento dei cittadini stranieri espulsi dal Giappone lavorava illegalmente nel paese. Tra questi, il gruppo più numeroso era rappresentato dai cittadini vietnamiti (4.395 persone), seguiti dai cinesi (4.185), dai thailandesi (2.101) e dai filippini (1.692). (segue) (Git)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE